Governo a imprese statali: non usate consulenti Usa

La Cina ha ordinato alle imprese statali di non usare consulenti americani, in quella che appare una rappresaglia contro l’incriminazione per spionaggio di cinque militari cinesi da parte della magistratura americana. Lo afferma il quotidiano Financial Times, citando un “alto consigliere” dei massimi leader cinesi. La scorsa settimana Pechino ha vietato l’uso in Cina del software “Microsoft 8”, invocando “ragioni di sicurezza”. Alcuni grandi gruppi di consulenza americani come McKinsey, Bcg, Bain&Company and Strategy hanno un buon numero di clienti sul promettente mercato cinese e si ritiene che saranno quelli che pagheranno il prezzo piu’ alto alle aspre polemiche in corso sul cyberspionaggio tra Usa e Cina. Pechino ha respinto le accuse rivolte ai suoi ufficiali e ha sottolineato che secondo le rivelazioni di Wikileaks e di Eedward Snowden, gli Usa fanno un largo uso dello spionaggio elettronico.

fonte: ANSA

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...