Verso Tiananmen, arrestati attivisti

L’avvocato e attivista per i diritti umani Pu Zhiqiang e almeno altre cinque persone sono state arrestate dalla polizia cinese in vista del 25/mo anniversario del massacro di piazza Tiananmen, che cade il 4 giugno. La notizia e’ stata diffusa da un altro avvocato e attivista, Si Weijiang. Pu e’ accusato di “aver suscitato polemiche e creato problemi” per aver partecipato con una quindicina di altre persone ad un incontro, avvenuto in una casa privata, nel quale si e’ parlato dell’ anniversario. Tra le persone detenute ci sono la ciberattivista Liu Di (conosciuta su Internet come “topo d’acciaio senza macchia”), gli accademici liberali Hao Jian e Xu Youyu e il dissidente cristiano Hu Shigen, secondo fonti del dissenso. Il Partito Comunista e il governo cinese impediscono qualsiasi tipo di commemorazione dei fatti del 1989, affermando che si e’ trattato di un “moto controrivoluzionario”. Nella notte tra i l3 e il 4 giugno, centinaia di cittadini furono uccisi nel tentativo di fermare i soldati che stavano sgombrando la piazza centrale di Pechino, occupata da quasi due mesi dagli studenti che reclamavano la democrazia. Il numero e i nomi delle persone rimaste uccise non sono mai stati resi pubblici. Il gruppo spontaneo delle “madri di piazza Tiananmen” ha individuato, diffondendone i nomi, oltre duecento vittime della repressione.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Diritti incivili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...