Archivi tag: vino italiano in cina

Accordo Fiera Milano in Cina per importante evento food, wine e hospitality

Continua l’espansione in Cina di Fiera Milano. Come aveva lasciato intendere Enrico Pazzali, amministratore delegato della società, pochi giorni fa in una intervista all’ANSA, la società fieristica milanese ha stretto un accordo con uno dei più importanti organizzatori di fiere del vino in Cina per realizzare insieme un importante evento fieristico nel sud della Cina il prossimo novembre. Worldex, società cinese del gruppo Fiera Milano attiva nelle province di Guangdong e Hainan, titolare di Food Hospitality World e la Canton Universal Fair Group Ltd, organizzatrice di Interwine China, hanno deciso di unire le forze e di tenere insieme quello che si annuncia essere il più importante evento fieristico della Cina dedicato al vino, agli alcolici, al food e all’hospitality. L’annuncio dell’accordo è stato dato a Chengdu, capitale della provincia sud occidentale del Sichuan, importante centro per il commercio del vino, da Rita Jia, amministratore delegato di Canton Universal Fair Group Ltd e da Dario Rota, country manager per la Cina di Fiera Milano. Interwine China, si tiene a Guangzhou, ex Canton, ogni sei mesi e vede la partecipazione di aziende produttrici sia cinesi che straniere, importatori locali e della vicinissima Hong Kong, oltre a distributori e grossisti nazionali. Food Hospitality World è una mostra professionale il cui format è stato appositamente ideato da Fiera Milano per i nuovi grandi mercati extraeuropei, che sta facendo il giro del mondo: debutterà in maggio in Sudafrica, dopo aver toccato Brasile, India e Cina. “La Cina – spiega Enrico Pazzali – è un mercato strategico per il made in Italy, molto apprezzato anche per i suoi eccellenti prodotti alimentari. Per questo Fiera Milano ha intensificato negli ultimi anni i suoi investimenti in questo paese con l’obiettivo di offrire alle nostre aziende una efficace piattaforma in loco di penetrazione commerciale. L’intesa conclusa con Interwine va in questa direzione e costituisce un ulteriore passo avanti nel disegno di lungo termine che ci vede impegnati”. “Siamo onorati – conclude l’amministratore delegato di Fiera Milano – di poter chiudere questo accordo con Interwine, che rappresenta una punto di riferimento per il mercato enologico cinese ed è il più importante appuntamento fieristico b2b del sud della Cina. Insieme a Food Hospitality World offrirà agli operatori una proposta integrata che unisce cibo, vino e alcolici. Fiera Milano vuole dotare il comparto alimentare italiano di un palcoscenico fieristico all’altezza dell’eccellenza mondiale dei suoi prodotti, attraverso un evento B2B in Italia altamente qualificato (la manifestazione Tuttofood), e una serie di gemmazioni nei nuovi mercati extraeuropei (i diversi Food Hospitality World). Si tratta di un progetto complesso che ha richiesto alcuni anni per essere messo a punto. Ma che ora, a tre anni dalla sua nascita, ci sta dando grandi soddisfazioni”.

Lascia un commento

Archiviato in 'E renare (i soldi, l'economia)

Concluso il progetto “vini italiani in Cina” del Ministero dello sviluppo economico

Chiuso a Shanghai il progetto ‘Vini Italiani in Cina’, promosso e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico ed organizzato con Federvini e Unione Italiana Vini ed Enoteca Italiana di Siena come soggetto attuatore. Il progetto è stato articolato in cinque fasi, svoltesi nell’arco di un anno, partendo dal lancio dell’iniziativa a Pechino l’anno scorso, seguito ad aprile da un incoming di opinion leader cinesi (giornalisti di 14 testate stampa e tv specializzate e generaliste) nelle cantine di Toscana, Umbria, Emilia Romagna e Veneto, per finire al Vinitaly. A maggio 2013 c’è stato l’incoming di 11 buyers e distributorißcinesi con visita nelle cantine di Sicilia, Puglia e Piemonte mentre ad ottobre 2013 erano 16 gli imprenditori cinesi arrivati in Italia perchè interessati alle macchine automatiche di confezionamento, imballaggio e imbottigliamento alimentare. L’evento di chiusura, ha visto la partecipazione del Console Generale italiano a Shanghai Vincenzo De Luca, il funzionario Mise responsabile del progetto Silvana La Bella, il direttore dell’agenzia Ice Shanghai Claudio Pasqualucci, il Presidente di Federvini Lamberto Vallarino Gancia e il Presidente di Shanghai Yishang Wine Business Consulting Claudio Galletti. A chiusura, Federvini e Unione Italiana Vini ed Enoteca Italiana di Siena hanno tenuto un seminario sul vino italiano nell’ambito di Food Hospitality China, la più importante manifestazione del settore in Cina, aperta oggi.

Lascia un commento

Archiviato in E' bell'o magnà