Archivi tag: supercoppa

La prossima finale Supercoppa di nuovo in Cina

La prossima finale di Supercoppa italiana si giocherà in Cina, a Pechino, il 23 agosto 2014, a meno che la squadra vincitrice della coppa Italia non sia impegnata nei preliminari di Champions League. In quel caso la finale si terrà a Roma il 24 agosto. Lo ha annunciato il presidente della Lega di serie A Maurizio Beretta al termine del Consiglio.

Lascia un commento

Archiviato in Folza Napoli

Doppietta in Cina per Lippi, dopo campionato il suo Guangzhou vince coppa

A sei anni dal trionfo mondiale alla guida dell’Italia, l’intramontabile Marcello Lippi torna a vivere un momento di grandi soddisfazioni sportive. Per ritrovare la gioia della vittoria, dopo il periodo buio seguito al flop azzurro in Sudafrica, l’ex ct azzurro nel maggio scorso aveva intrapreso una strada che lo ha portato fino in Cina, sulla panchina del Guangzhou Evergrande, squadra di Canton. La scelta gli ha dato ragione, dato che ha conquistato il campionato e ora la coppa di Cina e ha dimostrato di non aver perso lo smalto che gli ha permesso di diventare uno degli allenatori più vincenti di sempre. Proprio questa sua fama, ed il fatto di essere uno dei pochi ‘grandi’ disponibili sul mercato al momento, aveva indotto il giovane proprietario del club della ex Canton, l’imprenditore milionario Liu Yongzhuo, ad offrirgli un contratto di due anni e mezzo per la bella cifra di ventisei milioni di euro totali. Lippi, nei piani del boss dell’Evergrande Real Estate Group, avrebbe dovuto condurre la squadra alla conquista del grande slam – Champions League d’Asia, campionato e Coppa di Cina – ma il primo obiettivo è sfuggito con una eliminazione inattesa in semifinale ad opera degli arabi dell’Al Ittihad. La delusione palpabile dei tifosi e della proprietà non ha scosso un condottiero navigato come il tecnico viareggino, che in poco tempo ha rimesso la squadra in carreggiata andando subito a vincere il campionato con una giornata d’anticipo. Era il 27 ottobre e ora, a sole tre settimane di distanza, Lippi ha completato la ‘rimonta’ portando a casa anche la coppa di Cina, battendo il Guizhou Renhe. Dopo l’1-1 dell’andata in trasferta, l’Evegrande si è imposto 4-2 al ritorno, in una prestazione che ha unito efficacia e spettacolarità accontentando sia il pragmatismo dell’allenatore sia le attese dei dirigenti. Mattatore dell’incontro è stato il paraguaiano Lucas Barrios, autore di una doppietta, mentre gli altri due gol sono stati realizzati dall’argentino Dario Conca, pagato quasi come Messi dalla proprietà, e dall’idolo di casa Zhang. “Sono contento di questo ‘bis’ perché non era facile: è stata una vittoria meritata – ha commentato Lippi alla fine – Dopo l’1-1 dell’andata abbiamo gestito bene il ritorno e portati a casa un trofeo a cui sia il presidente sia la società tenevano”. A 64 anni, Lippi aggiunge così un altro trofeo alla sua bacheca che comprende tra l’altro, cinque scudetti, una Champions League e una coppa Intercontinentale con la Juventus, e soprattutto il titolo mondiale con l’Italia a Germania 2006. Finita la stagione in Cina, il tecnico viareggino rientrerà a fine mese in Italia per un meritato riposo e per trovare l’ispirazione per nuovo assalto alla Champions League asiatica, che nel 2013 non potrà fallire.

fonte: ANSA

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

Lippi campione di Cina con una giornata di anticipo

Marcello Lippi entra di diritto nella storia del calcio cinese diventando il primo allenatore italiano a vincere un titolo della Chinese Super League, la serie A del paese del dragone. Con una giornata di anticipo, il suo Guangzhou Evergrande ha conquistato il titolo grazie alla vittoria per 1-0 sul (con un gol di Gao Lin) sul Liaoning, lasciandosi alle spalle a cinque punti il Jiangsu Guoxin che ha pareggiato. Soddisfazione per il tecnico viareggino che il mese prossimo ha la possibilità di bissare il successo della sua prima stagione cinese, conquistando la Chinese Fa Cup, la coppa di Cina. Una vittoria che ha mitigato la delusione della proprietà e dei tifosi per l’eliminazione nella Champions League asiatica, nonostante una buona prova di ritorno, ad opera degli arabi dell’Al Ittihad. I manager della squadra della ex Canton speravano, ingaggiando l’allenatore italiano, di vincere il grande slam, unendo al campionato (che avevano già vinto l’anno scorso) anche la Champions e la Coppa di Cina. La sconfitta con gli arabi aveva aperto delle crepe nella fiducia anche del movimento calcistico cinese nei confronti del viareggino, tanto che sulla Nuova Cina si erano letti commenti su possibili rotture di contratto tra Lippi e i proprietari del club, l’Evergrande Real Estate Group. Rotture sempre smentite dagli interessati e oggi anche dai fatti. Lippi era stato chiamato a maggio a sostituire il tecnico sud coreano Lee Jang-soo che aveva impressionato i tifosi, vincendo bene il campionato ma non riuscendo a vincere la coppa. Quest’anno Lippi ha la possibilità di migliorare le perfomance del suo predecessore: il 10 novembre incontrerà fuori casa il Guizhou Moutai nella finale di andata, che si bisserà il 18 per il ritorno. La squadra di Lippi ha vinto il campionato perdendo solo 5 gare su 29, pareggiandone 7. Ha distanziato (ad oggi) di 23 punti lo Shanghai Shenhua, la squadra che ha ingaggiato Didier Drogba e Nicolas Anelka. Neanche i loro gol sono riusciti a evitare alla squadra della capitale economica cinese un modesto undicesimo posto in classifica, fuori da qualsiasi gioco. Lippi era stato fortemente voluto in Cina a maggio dal giovane proprietario del gruppo immobiliare, Liu Yongzhuo, 31 anni, che gli ha offerto un contratto di due anni e mezzo per ventisei milioni di euro totali. Il gruppo di Liu è un colosso dell’edilizia civile con 30.000 dipendenti, quotato alla Borsa di Hong Kong, il cui valore patrimoniale per il 2011 è stato di oltre 21 miliardi di yuan, al cambio 2.5 miliardi di euro. Liu aveva già portato a Guangzhou, a metà dell’anno scorso, strapagò l’argentino Dario Conca, n. 10 ed idolo del Fluminense ma quasi sconosciuto fuori dal Brasile, con 26 milioni di euro che ne fecero il calciatore più pagato al mondo dopo Messi e Cristiano Ronaldo.
E’ felice Marcello Lippi per la vittoria nel campionato di calcio della serie A in Cina ed ora il tecnico si appresta a guidare la sua squadra, il Guangzhou Evergrande, all’impegno per la Coppa della Cina. “Il 18 novembre giocheremo con il Guizhou per questa competizione – dice Lippi all’Ansa – poi il 30 novembre tornerò in Italia. Siamo soddisfatti con tutto lo staff per questo successo in campionato con una giornata di anticipo ed ora ci concentreremo per questo nuovo appuntamento a cui teniamo tanto. Intanto mi godo questo scudetto, che per me è il sesto ed è una grandissima soddisfazione perché sono il primo tecnico italiano a vincere in Cina anche se non il primo italiano a conquistarne uno all’estero. Qui nei miei confronti c’é grande stima e grande considerazione,e il mio staff ed io ci troviamo molto bene”. Ora si può dire, come già fanno a Viareggio, che Lippi è una sorta di eroe dei due mondi? “So che questo si scrive, ma con molta fantasia – scherza -. Nei nostri confronti, però, c’é una grande considerazione e ammirazione e questo è motivo di soddisfazione. Peccato solo per l’eliminazione dalla Champions asiatica: siamo usciti dopo aver giocato una semifinale di ritorno fantastica. Speriamo di rifarci nella finale di Coppa di Cina”.

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

I tifosi napoletani contro la partita in Cina del Napoli

Uno striscione contro la partita e la tournée del Napoli in Cina. Lo scrive Il Mattino. E’ apparso a Via Marina. La traduzione dovrebbe essere: “Il calcio rovina l’etica sociale”, ma aspetto conferme. Anche io devo dire osno un po’ critico, non so che porterà questa tournée se non si vuole investire. Lo vado dicendo da tempo per tutti: la Cina non è il bengodi degli investimenti. Per investire in questo paese ci vogliono tre cose: soldi, tempo e conoscenza. Senza, non è possibile fare nulla se non sprecare denaro, tempo e fare operazioni di facciata.
Ecco le foto dal sito de Il Mattino

Lascia un commento

Archiviato in Folza Napoli

Si gioca, si gioca

La sfida per la Supercoppa italiana 2012 si giocherà nel Nido d’Uccello di Pechino l’11 agosto, con inizio alle 20 locali (le 14 in Italia). Lo hanno confermato oggi in una conferenza stampa gli organizzatori della partita tra Juventus e Napoli. Nessuna notizia ancora per i biglietti. Il Napoli potrebbe effettuare una tournée prima giocando contro Shanghai e Guangzhou (Canton), ma tutto è ancora in via di definizione. Aspettiamo, vediamo e Forza Napoli

Lascia un commento

Archiviato in Folza Napoli

La Supercoppa l’11 agosto a Pechino. Forse. No, è vero

Dopo un tira e molla di alcuni giorni, pare ufficiale: si gioca l’11 a Pechino al Bird Nest. La data era stata individuata, ma poi pare che è dovuto spostare al 12 perchè c’erano problemi con lo stadio (occupato da un concerto) e le olimpiadi. Si è quindi spostato al 12 agosto, per tornare di nuovo all’11 agosto oggi. Lo ha anche detto il presidente De Laurentiis a Milano all’assemblea della Lega, mentre diceva ad un giornalista che l’avrebbe picchiato…
Domani, giovedì 5, la conferenza ufficiale di presentazione a Pechino.

Lascia un commento

Archiviato in Folza Napoli

Ufficiale: la Supercoppa l’11 agosto a Pechino

Napoli e Juventus hanno trovato un accordo sulla data della Supercoppa italiana che si disputerà a Pechino l’11 agosto. Lo ha confermato il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. “Giocheremo a Pechino sabato 11 agosto, troveremo l’intesa sull’orario. Loro vorrebbero giocare alle 19 o le 20 locali, io preferirei verso le 21, così la partita sarà trasmessa in Italia alle 15”, ha detto De Laurentiis a Radio Marte. “Avevamo un’amichevole l’8 agosto – ha aggiunto il presidente del Napoli – la sposteremo a fine luglio, stiamo definendo tutti i dettagli”. De Laurentiis ha negato che ci sarà un’amichevole con iol Paris Saint Germain compresa nel pacchetto per il passaggio di Lavezzi ai francesi. “Il Psg – ha detto – ha già stabilito un calendario di lavori che non si concilia con il nostro per cui praticamente abbiamo dovuto rimandare all’anno prossimo questa sfida”

Lascia un commento

Archiviato in Folza Napoli

Forse la Supercoppa l’11 agosto a Pechino. Forse.

Continua il braccio di ferro tra Juventus e Napoli sulla data della Supercoppa Italiana. Il presidente azzurro De Laurentiis sta valutando in queste ore la proposta avanzata dalla Juventus che vorrebbe giocare l’11 agosto a Pechino. Il Napoli aveva infatti inizialmente proposto il 25 agosto, mentre la Juventus voleva evitare la trasferta cinese. La mossa di Andrea Agnelli, che ha detto sì alla Cina, potrebbe ora convincere il Napoli ad accettare il cambio di data, spostando l’amichevole che il club azzurro aveva fissato proprio per l’11.

2 commenti

Archiviato in Folza Napoli

Supercoppa italiana il 19 agosto. A Pechino?

E’ stato deciso: la Supercoppa italiana fra Juventus e Napoli è prevista per domenica 19 agosto, data in cui sarebbe però complicato organizzare la manifestazione in Oriente perché nei giorni precedenti sono in calendario impegni delle nazionali. Aspettiamo la decisione finale. La Lega ha già indicato due date di riserva, l’11 agosto e il 25 agosto. La società bianconera, avrebbe voluto giocarla a Torino anche perché dal 24 luglio al 6 agosto sarà impegnata in una tournèe negli Stati Uniti e, quindi si voleva evitare un’altra trasferta intercontinentale. La Juve si era appellata al regolamento della competizione che prevede che il vincitore dello scudetto ospiti la competizione nel suo stadio.Al Napoli invece andava bene l’idea di trasferta cinese, nella logica di aumentare l’appeal del nostro campionato e della sue squadre. Per Aurelio De Laurentiis la possibilità di portare la propria squadra a Pechino è vista come un’ottima opportunità commerciale.

Lascia un commento

Archiviato in Folza Napoli

De Laurentiis: la Supercoppa si gioca in Cina o non giochiamo

“La Supercoppa si deve giocare a Pechino, altrimenti giochiamo con qualcun altro”. Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ai microfoni di Radio Marte, non mostra dubbi sul luogo che nel mese di agosto dovrà ospitare l’incontro tra la squadra vincitrice del campionato e la detentrice della Coppa Italia, partita che la Juventus vorrebbe disputare a Torino. “Con la Juventus – dice il presidente del Napoli – abbiamo già giocato qualche giorno fa. Se non sono d’accordo su Pechino vuol dire che risparmieremo una partita…”.

fonte: ANSA

2 commenti

Archiviato in Folza Napoli