Archivi tag: profezia

Un cinese su dieci crede alla profezia dei Maya

Un cinese su dieci crede che entro oggi si verificherà la fine del mondo. Lo ha reso noto un servizio della televisione cinese CCTV. E moltissimi cercano una via d’uscita. Yang Zongfu, inventore della provincia dello Zhejiang che già ad agosto scorso presentò la sua “arca di Atlantide”, una moderna arca di Noé all’interno della quale poter sopravvivere in caso di calamità naturali, ha fatto sapere di non essere stato in grado di rispondere adeguatamente alle richieste di tutti i potenziali compratori. Yang è riuscito a costruire 15 arche, che ha venduto ognuna a circa 5 milioni di yuan (oltre 500 mila euro) ma ha dovuto informare altre 11 persone che ne avevano fatto richiesta di non poterle accontentare. I compratori provengono da varie parti del paese, inclusa la capitale Pechino, e la provincia meridionale del Guangdong, anche se la maggior parte sono della provincia dello Shanxi, una delle più ricche del paese. “Tutti i compratori – ha detto Yang – hanno chiesto di poter mantenere l’anonimato, non vogliono che i vicini o gli amici lo vengano a sapere”. Nel frattempo sono arrivati a 1000 gli arresti dei membri della setta “Dio onnipotente” che nei giorni scorsi avevano diffuso voci allarmistiche sulla profezia dei Maya e sulla fine del mondo con volantini, messaggi e manifesti. Intanto un’azienda cinese che opera nel campo delle comunicazioni ha fatto sapere ai suoi impiegati concederà sei giorni di vacanza in occasione delle feste del prossimo capodanno cinese se “saremo ancora tutti vivi dopo il 21 dicembre 2012”.

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

Circa mille gli arrestati nella setta avventista

Nuovi arresti delle autorita’ cinesi nei confronti dei membri della setta cristiana avventista ‘Dio Onnipotente’. Secondo la stampa di Hong Kong, il numero degli arrestati in tutto il paese e’ arrivato intorno ai mille. Le autorita’ hanno effettuato gli arresti accusando i militanti della setta di aver creato scompiglio diffondendo notizie allarmistiche sull’imminente fine del mondo attraverso volantini, sms, messaggi su internet nei quali si annuncia per domani la fine del mondo annunciata dalla cosiddetta ‘profezia dei Maya’. Secondo alcuni osservatori e Ong che si battono per le libertà religiose, in realtà la mossa governativa è tesa a bloccare ancora di più i culti non ufficiali, stringendo sempre di più il cordone sulle libertà di culto. Un servizio della Cctv, infatti, ha citato anche accuse sessuali, dicendo che i membri della setta usavano avvenenti ragazze per convertire uomini e convincerli a donare le loro sostanze alla setta avventista. Lo stesso servizio della televisione di stato, riferiva che la setta sarebbe anche legata alle auto-immolazioni in Tibet.

Lascia un commento

Archiviato in L'oppio dei popoli, Vita cinese

Profezia Maya, arrestati oltre 500 membri di setta avventista

Sono saliti a piu’ di cinquecento gli arresti di membri di una setta religiosa catastrofista eseguiti dalla polizia cinese in diverse province del Paese. Lo riferiscono oggi i mezzi d’ informazione locali. La maggior parte degli arresti di esponenti della setta ‘Dio onnipotente’ sono avvenuti nella provincia del Qinghai, nel nordovest della Cina. Gli esponenti della setta hanno diffuso volantini, manifesti, sms e messaggi su internet nei quali si annuncia per il 21 dicembre prossimo la fine del mondo prevista dalla cosiddetta ‘profezia dei Maya’. L’uomo che e’ stato arrestato nella provincia centrale dell’Henan per aver ferito a colpi di coltello 23 alunni di una scuola elementare e un adulto e’ risultato essere un membro della setta. I media cinesi aggiiungono che sei funzionari del governo locale sono stati licenziati per aver sottovalutato la minaccia rappresenta dalla setta. Comunque, credo si tratti di un ltro tentativo ciense di are terra bruciata intorno ai culti cristiani.

1 Commento

Archiviato in Vita cinese

Profezia Maya, 100 arresti per voci allarmistiche

Oltre cento persone sono state arrestate in sei province della Cina per aver diffuso voci allarmistiche sulla cosiddetta profezia dei Maya, secondo la quale la fine del mondo avverra’ il prossimo 21 dicembre. Gli arrestati, secondo l’agenzia Nuova Cina, facevano parte di una setta religiosa chiamata ”Dio Onnipotente”, che nelle scorse settimane ha diffuso in tutto il Paese messaggi che prevedevano la catastrofe. Secondo la polizia cinese anche Min Yongjun, lo squilibrato che ha attaccato una scuola elementare nella provincia dell’Henan, ferendo a colpi di coltello 23 bambini e una donna adulta, era ”psicologicamente scosso” dalla profezia. Nuova Cina riferisce che la setta e’ stata fondata negli anni novanta e richiedeva ai suoi aderenti la donazione di tutte le loro proprieta’. Secondo i mezzi d’informazione cinesi la notizia della profezia dei Maya ha avuto una grande diffusione attraverso internet (che in Cina ha oltre 400 milioni di utenti) e ha dato luogo ad una serie di comportamenti bizzarri. Tra questi quello di una donna della provincia del Jiangsu, che avrebbe messo sul suo appartamento del valore di 3 milioni di yuan un’ ipoteca di poco di un milione, affermando di voler regalare la somma ai poveri e ”morire felice” insieme al marito.

1 Commento

Archiviato in Vita cinese

Quattro arresti a Chongqing per diffusione notizie sulla fine del mondo

La polizia cinese ha arrestato quattro persone per aver diffuso notizie sulla fine del mondo. Lo riferisce l’agenzia Nuova Cina. I quattro sono stati arrestati in due diversi episodi a Chongqing, nel sud ovest della Cina. Due persone sono state arrestate dopo aver girato per alcune strade della citta’ e, usando un megafono, annunciavano la fine del mondo. Altri due invece sono stati arrestati mentre distribuivano volantini sull’imminente fine del mondo. Tutti e quattro sono stati condannati a dieci giorni di detenzione amministrativa nelle celle della polizia del luogo. Con l’approssimarsi del 21 dicembre, data nella quale secondo i Maya ci sara’ la fine del mondo, in Cina si diffondono sempre piu’ notizie e stranezze sulla paura della fine del mondo, nonostante le autorita’ civili e di polizia continuino ad informare i cittadini di non credere a queste voci. Anzi: la polizia informa che coloro che diffondo notizie della fine del mondo vanno incontro a punizioni dal momento che causano il disturbo dell’ordine sociale e tendono a defraudare gli altri.

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

A Hong Kong cena con menù fine del mondo

‘Menu’ fine del mondo’ per un ristorante di Hong Kong. Il Flagship Aqua Restaurant Group, ha deciso di organizzare per la sera del prossimo 21 dicembre, che secondo la profezia dei Maya dovrebbe coincidere con la fine del mondo, una cena di sei portate al costo di 2.112,12 dollari di Hong Kong a persona (211 euro circa), cifra che ricorda la data della profezia Maya. Il proprietario pero’ ha fatto sapere che gli ospiti dovranno pagare il conto solo se il mondo non finira’ quella sera. In caso contrario tutto sara’ offerto dal ristorante stesso. Pezzo forte della serata il dessert, una mousse di cioccolata guarnita con oro a 24 carati. Mentre ancora non si sa quante persone ‘abboccheranno’ alla proposta prenotando la costosa cena che sicuramente dovranno pagare, restano ancora molti quelli che anche in Cina continuano a temere che nella profezia Maya possa esserci qualche fondo di verita’ e possa quindi verificarsi qualche evento straordinario e sconvolgente per l’intero pianeta. L’idea che il 21 dicembre 2012 debba verificarsi la fine del mondo deriva da un’interpretazione del calendario Maya, nel quale si dice che quel giorno si dovrebbe verificare un evento di chiusura col passato. Gli scettici ma soprattutto gli esperti e gli scienziati hanno spiegato che quella indicata dai Maya non e’ la fine del mondo ma semplicemente la fine di un’epoca e l’inizio di un’altra.

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

Profezia Maya: la polizia di Shanghai costretta a rassicurare su internet, “è fantasia, non fatevi ingannare”

La polizia di Shanghai è dovuta intervenire per assicurare molti cittadini che la fine del mondo, prevista dai Maya, non avverrà. E’ stata la stessa polizia ad annunciare l’intervento, avvenuto sul suo profilo di Weibo, il Twitter cinese, dopo che in una sola giornata hanno dovuto rispondere ad oltre 30 richieste di aiuto in tal senso. Alcuni post su Weibo e su altri servizi di microblogging, sempre su profili della polizia di Shanghai, spiegano ai cittadini che non ci sarà alcuna fine del mondo, non bisogna credere che il 21 dicembre 2012 si avvererà la profezia dei Maya. “La fine del mondo è solo fantasia” è scritto nel post della polizia, “non ci credete, non vi fate truffare”. La paura che il mondo cada in una tre giorni di buio a cominciare dal 21 dicembre, ha spinto i cittadini di un villaggio rurale del Sichuan, nella Cina meridionale, ad acquistare migliaia di candele all’inizio di questa settimana, come ha scritto lo Shanghai Daily. A Nanchino, invece, una donna di 54 anni ha chiesto ed ottenuto un prestito di un milione di yuan (oltre 130.000 euro) sulla sua casa, per donare i soldi ai bambini poveri, dicendo di sperare di fare qualcosa di buono prima che il mondo finisca.

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese