Archivi tag: maltempo

A Shanghai piogge più forti da 52 anni

Parte di Shanghai sommersa dall’acqua a causa di piogge torrenziali portate dai tifoni Fitow e Danas. La città è stata colpita da 152 millimetri di pioggia, un record negli ultimi 52 anni. Oltre 600 le case allagate e oltre 50 strade divenute totalmente impraticabili. Due operai sono morti in una fabbrica nel distretto di Jiading ieri mattina. I due, un uomo e una donna, sono rimasti, probabilmente, folgorati dai fili della corrente mentre percorrevano una zona allagata. Le autorità locali hanno lanciato l’allerta. Problemi anche nelle stazioni ferroviarie dove si sono verificati notevoli ritardi e cancellazioni anche dovuti a un blackout dell’elettricità protrattosi per alcune ore. Oltre 30 voli nazionali sono stati cancellati e molti altri hanno subito fortissimi ritardi. Cancellati anche numerosi voli per il Giappone e la Corea. Allagate anche diverse aule della Tongji University. Le scuole ieri hanno deciso di chiudere alcune ore prima del normale, cancellando le ultime ore di lezione e mandando gli allievi a casa. Impegnati 6.000 pompieri e 628 mezzi nelle operazioni di soccorso.

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

Maltempo, due morti per passaggio tifone, in arrivo un altro

E’ di due morti il bilancio del passaggio del tifone Fitow, che ha colpito le coste orientali cinesi. Le vittime – a Wenzhou, nella provincia dello Zhejiang – sono un pescatore e un soccorritore che si trovavano in un vicino porto. Il tifone, il 23/mo della stagione, ha colpito le coste cinesi già sabato, provocando grossi disagi nei trasporti. Oltre tre milioni i residenti dello Zhejiang affetti dalla pioggia e dal vento. Dopo lo Zhejiang, il tifone si sta spostando verso ovest e toccherà il Fujian con venti a 151 km orari. Problemi anche a Shanghai, con cancellazioni di voli agli aeroporti di Pudong e Hongqiao, oltre che per le piogge che hanno tempestato la città per tutta la giornata. Intanto, per stanotte è atteso l’arrivo di un nuovo tifone, Danas, che colpirà le zone del mar cinese orientale. Per l’arrivo di questo tifone, le autorità cinesi hanno emesso lo stato di allerta arancione, il secondo livello più alto.

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

ALmeno 20 morti in Cina sud orientale per arrivo tifone Usagi

Sarebbero almeno 20 le vittime nel sud est della Cina a causa del passaggio del tifone Usagi, uno dei più devastanti degli ultimi anni. Secondo la televisione di Stato cinese, la CCTV, la più colpita sarebbe la città di Shanwei nella provincia meridionale del Guangdong. Il tifone è arrivato sulle coste della provincia ieri sera intorno alle 19,30 portando piogge e venti forti. Tutti i treni veloci da Guangzhou (l’ex Canton) e Pechino sono stati sospesi, così come centinaia di voli da Guangzhou, Shenzhen e Hong Kong. Chiuse le scuole e gli uffici. Per l’arrivo del tifone, che ha colpito Hong Kong, Taiwan, Macao e le provincie del Fujian e del Guangdong, è stato emesso il massimo stato di allerta. Rinviata di alcune ore, a causa del maltempo, anche l’apertura della borsa di Hong Kong. La seduta potrebbe anche essere cancellata del tutto se l’allerta alle ore 12 dovesse rimanere al livello 8.

Lascia un commento

Archiviato in Accà e allà (notizie dall'area), Vita cinese

Sud est della Cina attende il tifone Usagi, uno dei più forti

Dovrebbe arrivare sulle coste di Hong Kong nelle prossime ore e successivamente su quelle cinesi sud orientali il tifone Usagi, uno dei più forti degli ultimi anni, che sta creando preoccupazione nella zona. Le autorità di Hong Kong hanno innalzato ad 8 il livello di allarme. Oltre 400 voli sono stati cancellati o ritardati ad Hong Kong, pochi di meno nella Cina sud occidentale nei pressi del delta del fiume delle Perle, dove il tifone dovrebbe arrivare tra stanotte e domattina. Qui, soprattutto nella città di Xiamen, è stato deciso di chiudere le scuole e migliaia di persone sono state allontanate dalle coste. Nella provincia del Fujian alcune perturbazioni che anticipano il tifone e che si stanno abbattendo sull’area, hanno già provocato il taglio dell’elettricità per quasi 200.000 persone. Problemi anche a Macao e a Taiwan, verso le quali sono stati cancellati i collegamenti aerei e marittimi in particolare dal Guangdong e dal Fujian. Ad Hong Kong le autorità hanno chiesto di non uscire, di rimuovere dai balconi qualsiasi oggetto e di sigillare finestre e balconi con nastro adesivo. Usagi è il tifone più forte che colpisce Hong Kong dal 1979, da quando il tifone Hope fece 12 morti e 260 feriti nell’ex colonia britannica.

Lascia un commento

Archiviato in Accà e allà (notizie dall'area), Vita cinese

Per il maltempo, 33 persone muioiono al sud, 12 dispersi

Trentatre’ persone sono morte e altre dodici risultano disperse a causa di una violenta ondata di maltempo che ha colpito negli ultimi giorni il sud della Cina. Lo riferisce l’Agenzia Nuova Cina. Tra le province piu’ colpite quella del Guangdong e quella del Jiangxi, dove l’autorita’ governativa per il controllo e la prevenzione dei disastri naturali ha inviato ieri due squadre di soccorso specializzate per far fronte all’emergenza e dare assistenza alla popolazione. In particolare nella provincia del Guangdong le tempeste che si sono abbattute nella zona hanno pesantemente danneggiato 173 citta’ tra cui anche la capitale, Guangzhou (la ex Canton), provocando anche delle inondazioni. Il livello delle acque in alcuni fiumi ha superato il livello di allarme. Un totale di 65.000 persone sono state coinvolte e 2675 abitazioni completamente distrutte. Secondo le previsioni meteorologiche, il maltempo dovrebbe continuare almeno fino a oggi e, dopo un leggero miglioramento, ripresentarsi con nuove forti piogge di nuovo entro un paio di giorni.

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

Maxigrandinata nel sud, dodici vittime

Sono dodici sinora le persone che hanno perso la vita negli ultimi giorni in Cina a causa di violente grandinate. Secondo quanto riferisce l’Agenzia Nuova Cina, il maggior numero di morti si e’ verificato nella citta’ di Dongguan, nella provincia meridionale del Guangdong, dove le vittime sono state nove. Numerosi anche i feriti di cui una decina in gravi condizioni. Altre tre persone sono morte invece nella provincia centrale dell’Hunan. Pesantissime anche le perdite economiche. A Dongguan si calcola che vi siano stati danni per 357 milioni di yuan, circa 40 milioni di euro. Difficile la situazione anche nell’Hunan, dove oltre 74.000 persone sono state evacuate dalle loro case. Quasi duemila abitazioni sono crollate e altre 100.000 sono state gravemente danneggiate. La tempesta ha danneggiato 92.300 ettari di colture, di cui 14.900 ettari sono andati totalmente distrutti. Nelle zone colpite le autorita’ hanno inviato squadre di soccorso per portare alla popolazione medicine, coperte e generi di prima necessita’.

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

Tifone Haikui in arrivo: morti e centinaia di migliaia di sfollati

Sono finora 23 le persone che hanno perso la vita e nove i dispersi a causa dei tifoni Damrey e Saola che nel corso dello scorso fine settimana hanno duramente colpito le zone costiere della Cina orientale. I violenti acquazzoni hanno distrutto circa 9200 abitazioni e ne hanno danneggiate altre 15.000. Oltre 135.000 persone sono state fatte evacuare per motivi precauzionali. Intanto si attende l’arrivo di un altro tifone, Haikui, che, secondo le previsioni, dovrebbe colpire stasera tardi o domattina in particolare la parte costiera della provincia orientale dello Zhejiang ma che potrebbe arrivare anche a Shanghai. Ieri alle 15 Haikui, come ha fatto sapere la commissione metereologica di Shanghai, si trovava a 580 km a sud est della capitale dell’economia cinese viaggiando a 15 km all’ora. Duecentomila persone sono state trasferite in altri luoghi per motivi di sicurezza e per evitare rischi. ”Non ci sono certezze precise sulla rotta del tifone – ha dichiarato Yao Jianqun, vice direttore dell’osservatorio metereologico di Shanghai – per cui e’ difficile dire che tipo di influenza ci sara’ sulla citta”’. In base alle previsioni comunque le precipitazioni a partire da oggi e fino a giovedi’ potrebbero superare i 200 millimetri. Intanto il centro per la meteorologia ha emesso per Shanghai un allarme blu (il piu’ basso su una scala di quattro). Onde da 3,5 fino a 5 metri sono attese lungo la costa orientale dello Zhejiang mentre vicino alla costa di Shanghai potrebbero arrivare fino ad un’altezza di 3 metri.

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese