Archivi tag: grattacieli in cina

Raggiunge altezza massima secondo grattacielo al mondo

Ha raggiunto la sua massima altezza il nuovo grattacielo in costruzione a Shanghai che sarà il secondo più alto al mondo e il primo in Cina. Gli operai hanno infatti completato il tetto Shanghai Tower ad una altezza di 632 metri. Il grattacielo, i cui lavori sono cominciati nel 2008 e termineranno alla fine dell’anno prossimo, avrà 137 piani di uffici, negozi, un albergo e centri culturali. A 560 metri di altezza, ci sarà un punto di osservazione sulla città per i turisti. Il progetto ha un budget di 15 miliardi di yuan, oltre 2 miliardi di euro, e andrà ad arricchire lo skyline di Lujiazui, il distretto finanziario di Shanghai nell’area nuova di Pudong a ridosso del fiume Huangpu, dove ci sono già lo Shanghai World Financial Center di 492 metri e la Jin Mao Tower di 420 metri. La Shanghai Tower sarà il secondo grattacielo al mondo (dopo il Burj Khalifa di Dubai di 829,8 metri) fino al 2016 quando sarà completata a Shenzhen, nel sud della Cina, il Ping’an International Financial Center di 660 metri. Grazie ad un ascensore che viaggia a 18 metri al secondo, i visitatori arriveranno in 30 secondi al 118mo piano. La facciata a vetri servirà invece da schermo sul quale saranno proiettate immagini e la sommità fungerà anche da base per spettacoii di luci e raggi laser.

Un rendering di come sarà lo skyline di Pudong al completamento della Shanghai Tower

Un rendering di come sarà lo skyline di Pudong al completamento della Shanghai Tower

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

Cinesi costruiscono grattacielo di 30 piani in 15 giorni

Un grattacielo di 30 piani è stato costruito in soli 15 giorni a Changsha, la capitale della provincia cinese centro meridionale dell’Hunan. Lo ha riferito la stampa locale. Si tratta di un palazzo prefabbricato le cui parti sono state per il 93% costruite in fabbrica. In base a quanto fatto sapere dall’azienda costruttrice, la Broad Sustainable Building, il palazzo, destinato ad ospitare un hotel, è stato edificato utilizzando un processo di costruzione assolutamente innovativo e sicuro, che riduce in primo luogo i rischi connessi ai ritardi nella costruzione. I pezzi costruiti in fabbrica infatti vengono poi portati già completi sul posto e vengono assemblati con estrema rapidità. Tuttavia non mancano le critiche e le preoccupazioni legate alla sicurezza dell’edificio. “Un lavoro fatto velocemente non è necessariamente un lavoro ben fatto – ha commentato Zhang Li, un architetto di Pechino – grande velocità spesso significa anche grandi rischi. Solo il tempo ci dirà quanto sia grande il rischio”. Secondo Zhang, con lo scopo di terminare presto le loro opere, alcune società di costruzione saltano alcune fasi, alcune ispezioni che normalmente richiedono tempo. Ma i responsabili della Broad Sustainable Building rassicurano. “Questo è il palazzo più alto di questa contea – dice con orgoglio Rong Shengli, uno dei costruttori, ed anche quello che é stato costruito più velocemente. Possiamo fare ancora di meglio. Il prossimo sarà un palazzo di 50 piani, poi ne verrà uno di 100 e costruiremo sempre più velocemente”. “E’ il più alto ma anche il più sicuro – aggiunge Zhang Yue, direttore esecutivo del gruppo – costruire in fabbrica consente poi anche di ridurre i rischi ambientali”. La Broad Sustainable Building ha già portato avanti progetti di questo tipo in passato. Prima dell’hotel a Changsha ha costruito un palazzo di 15 piani in una sola settimana e un padiglione di sei piani all’interno dell’Expo di Shanghai in un solo giorno.

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese