Archivi tag: abbandono di minori

Nasce prima isola per bambini abbandonati

Nata in Cina ”l’isola per i bambini abbandonati”. Secondo quanto riferisce la stampa locale, nella provincia nord occidentale cinese dell’Hebei, una casa di accoglienza ha costruito un ricovero dove le madri possono andare ad abbandonare i figli che decidono di non tenere. Prima nel suo genere, l”’isola per i bambini abbandonati” consiste in una struttura prefabbricata, una cabina di circa 2,5 metri quadrati, con tetto rosso e decorazioni alle pareti. All’interno la cabina e’ attrezzata con tutto quello che puo’ servire a un bambino piccolo, una culla, qualche gioco, delle coperte. Presente addirittura una incubatrice per bimbi prematuri con livelli di ossigeno e umidita’ gia’ regolati per essere idonei per un neonato. All’interno della cabina un allarme avvisa quando un nuovo bimbo viene portato all’interno. Costata 100.000 yuan, oltre diecimila euro, la nuova struttura ha diviso l’opinione pubblica, suscitando molte polemiche. I responsabili della casa di accoglienza, che l’hanno voluta e fatta costruire, evidenziano come in meno di sette mesi siano stati portati 26 bambini di cui 18 sono sopravvissuti anche, sostengono, grazie al fatto di non essere stati lasciati alle intemperie per strada ma al caldo e protetti. Tuttavia molti obiettano che l’esistenza di una struttura del genere potrebbe persino incoraggiare le donne ad abbandonare i loro figli, eliminando in loro lo scrupolo di lasciarli in pericolo.
Secondo Han Jinhong, responsabile della casa di accoglienza, i bambini che vengono abbandonati sono per lo piu’ affetti da gravi disabilita’ o malattie . Prima dell’esistenza dell’isola, ha spiegato, molti morivano per il freddo o sbranati da animali.
”Anche nei paesi piu’ sviluppati – ha concluso Han – i bambini vengono abbandonati. Almeno in questo modo c’e’ maggiore rispetto per la vita dei bambini, non si puo’ ignorare la santita’ della vita che va protetta. Noi non possiamo far si che la gente non abbandoni i propri figli, ma almeno possiamo limitare le conseguenze gravi di questi comportamenti”.

Lascia un commento

Archiviato in Diritti incivili, Vita cinese