Arretra ancora l’economia cinese, crolla borsa Shanghai

Nuova frenata a dicembre per l’industria cinese. L’indice pmi manifatturiero misurato da Caixan è sceso a 48,2, dal 48,6 di novembre, sotto le attese degli analisti, che si aspettavano una crescita a 48,9. Si tratta, ricorda Bloomberg, del quinto mese consecutivo in calo, la serie negativa più lunga dal 2009. Successivamente alla diffusione dell’indice, i listini asiatici hanno accelerato la loro discesa. Un valore dell’indice sotto 50 segnala una contrazione dell’economia. Crollano le borse asiatiche dopo i dati deludenti sulla manifattura cinese e mentre sale la tensione in Medio Oriente a causa dello scontro tra Arabia saudita e Iran. Shenzhen ha chiuso in calo dell’8,22%, Shanghai del 6,86%, entrambe chiuse prima della fine delle contrattazioni, come prevedono le nuove regole. Tokyo ha chiuso in ribasso del del 3,06%, Seul del 2,17%. Hong Kong, sul finale di seduta, cede il 2,5%.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in 'E renare (i soldi, Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...