Morto in Cina vescovo fedele al Papa, ha trascorso maggior parte della vita in galera

E’ morto a 94 anni il vescovo cinese fedele al Papa Cosmas Shi Enxiang, arrestato l’ultima volta 14 anni fa e da allora mai più apparso in pubblico. Il vescovo, che ha trascorso in carcere o nei campi lavoro la maggior parte della sua vita, era stato arrestato l’ultima volta ad aprile del 2001, Venerdì Santo, a casa di una nipote, la stessa che è stata informata dalle autorità di Pechino della morte del presule, anche se non si conoscono né le cause, né la data ne tantomeno dove sia il corpo e se e quando sarà restituito ai parenti. Shi era nato nel 1921 e ordinato nel 1947. Fu arrestato una prima volta nel 1954, per poi essere arrestato diverse volte trascorrendo molti anni in carcere e nei campi di lavoro tra il 1957 e il 1980. Fu anche costretto a lavorare come operaio in una miniera di Carbone nella provincia dello Shanxi. Arrestato di nuovo per poco tempo nel 1981, fu poi ordinato segretamente vescovo ausiliare di Yixian nel 1982. Arrestato di nuovo nel 1989, fu rilasciato nel 1993. Come il vescovo Shi, resta in detenzione segreta nell’area di Pechino il vescovo James Su Zhimin, del quale non si sa nulla dal 1997, da quando fu arrestato. Alcuni suoi parenti la settimana scorsa chiesero a un membro del politburo circa la sorte del presule, e per questo sono stati arrestati e detenuti per tre giorni.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in L'oppio dei popoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...