Cuffiette gratis a lady dancing cinesi, per non disturbare

Cuffie e radioline alle donne non più giovanissime che si riuniscono in pubblico per danzare, per non disturbare i vicini. E’ quanto ha deciso di donare la municipalità di Guiyang, nella provincia meridionale del Guizhou, alle migliaia di donne della città che ogni sera si riuniscono nei cortili, in alcuni parchi o giardini, negli spazi antistanti stazioni o palazzi e, al suono di musica cinese, ballano in gruppo. L’usanza del ‘guangchangwu’ è diffusa in tutta la Cina: al calar della sera, normalmente fino alle 21, diverse donne di circa 60 anni, ma molto spesso più anziane, si incontrano per fare insieme ginnastica al termine della giornata. Piazzano su un muretto una radio con altoparlanti e cominciano a danzare. I balli sono singoli, non di coppia e sono solo donne, spesso guidate da una persona che illustra i movimenti poi copiati da tutte le altre. L’usanza del guangchangwu non è vista di buon occhio dai vicini, a causa dell’alto volume della musica che esce dagli altoparlanti. Molto spesso deve intervenire la polizia che riesce solo a far abbassare il volume delle radio. Alcune municipalità hanno emesso regolamenti per limitare i decibel che escono dalle radio, altri invece vietano completamente qualsiasi riunione temendo assembramenti a scopo politico. A Guiyang invece le autorità hanno deciso salomonicamente, donando alle ‘dancing lady’ radio e cuffiette, così che possano danzare in tranquillità senza disturbare il vicinato. E così le foto delle donne che ballano con le cuffiette, stanno facendo il giro della rete cinese, raccogliendo molti commenti positivi. Le lamentele per le ‘dancing dama’ hanno interessato anche gli animali. Un centinaio di queste avevano preso l’abitudine di danzare dinanzi allo zoo di Nanchino, Hongshan Forest Zoo. Pare che l’alto volume che usciva dagli altoparlanti, disturbasse gli animali, soprattutto i panda. Uno di questi, secondo il Modern Zoo, si rintanava al coperto quando le donne cominciavano a ballare. Zhaoyang, panda di 4 anni, scappava subito nella tana quando le dancing dama cominciavano la loro ginnastica serale. Per i veterinari dello zoo, la musica che le donne usavano per ballare, provocava aritmia al panda, respiro accelerato e gli rendeva impossibile riposare. Così le autorità hanno chiesto alle donne di non ballare sul posto, ma ricevendo forti proteste dalle belligeranti danzatrici. Si è raggiunto così l’accordo di ballare con musica a più basso volume, per la buona pace dei vicini umani e animali.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...