Niente iPad e MacBook per i funzionari cinesi, vietato l’acquisto

Niente iPad e MacBook per i funzionari del governo cinese. Come riporta stamattina la stampa di Pechino, dieci prodotti della Apple sono stati rimossi dalla lista degli acquisti del governo cinese. Tra questi iPad, iPad Mini, MacBook Air e MacBook Pro, rimossi dall’approvvigionamento ufficiale nelle liste della Commissione nazionale per la riforma e lo sviluppo e da quella del Ministero delle finanze, per questioni di sicurezza, perchè non sarebbero sicuri e non efficienti dal punto di vista energetico. La lista, che si applica a tutti i dipartimenti dell’autorità centrale, ai ministeri centrali e a quelli periferici, nella sua versione di luglio (a gennaio sarà rivista) è stata pubblicata anche sul sito dell’agenzia governativa per gli approvvigionamenti del ministero delle finanze e include anche prodotti della Dell e della Hewlett-Packard. Apple segue così le sorti di altre aziende americane del settore come Microsoft, il cui Windows 8 è stato vietato nei computer governativi, e le società produttrici di antivirus Symantec e Kaspersky. Al momento non è chiaro se anche l’iPhone sarà vietato, dal momento che negli ultimi tempi il melafonino ha subito diverse accuse di vulnerabilità sulla privacy in Cina.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in 'E renare (i soldi, l'economia), Diritti incivili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...