Chiusa fabbrica di vernici, ha avvelenato 300 bambini

Una fabbrica di vernici della provincia cinese dell’Hunan responsabile, secondo la gente del posto, dell’avvelenamento da piombo di oltre 300 bambini, è stata chiusa. Lo riferiscono fonti di stampa locale. Le autorità del posto per anni hanno difeso la fabbrica, da tempo nel mirino delle proteste dei residenti. Il capo della città di Dapu, Su Genlin, aveva detto in un’intervista televisiva che ”i problemi di avvelenamento riscontrati dai bambini non sono imputabili all’azienda ma al fatto che quando i bambini sono a scuola spesso mettono matite e penne in bocca ingerendo sostanze tossiche”. Per queste dichiarazioni Su è stato ieri convocato dalle autorità e il suo comportamento potrebbe costargli una punizione. Secondo quanto ha riferito la CCTV i 300 bimbi che dal 2012 ad oggi sono stati ricoverati nei vari ospedali della zona con sintomi da avvelenamento, avevano tutti oltre 500 microgrammi di piombo nel sangue, un livello cinque volte superiore a quello massimo. Intanto il governo della contea ha comunicato l’apertura di una inchiesta sull’argomento.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Polluzione (che dall'inglese significa l'inquinamento)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...