Come schiavi molti lavoratori migranti in Cina

Resta difficile – talora da semi schiavi – la condizione dei lavoratori migranti interni in Cina. A rivelarlo è uno studio condotto dalla Commissione Nazionale di Statistica nel 2013. La ricerca evidenzia come la maggior parte di queste persone, che lasciano le loro terre di origine per recarsi in altre provincie a lavorare, devono combattere per avere anche diritti elementari come l’assicurazione e il pagamento regolare del salario. I dati parlano di oltre due milioni di persone che lo scorso anno hanno avuto problemi nell’essere pagati regolarmente anche a livelli minimi. Di tutti questi lavoratori solo circa il 40% può contare su un qualche contratto di lavoro. La media mensile di uno stipendio di questi migranti nel 2013 è stata di 2609 yuan (circa 300 euro al mese), 319 yuan in più (circa 35 euro) rispetto all’anno precedente. I ritmi sono inoltre pesantissimi e alcuni lavorano una media di oltre 12 ore al giorno.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Diritti incivili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...