Resta 10 anni in carcere da innocente, esce e denuncia torture

Trascorre 10 anni in carcere per un reato che probabilmente non ha commesso e viene ripetutamente picchiato e torturato in carcere con metodi disumani. E’ quello che è accaduto a un uomo della provincia centrale cinese dell’Henan, secondo quanto riferisce la stampa locale. Yang Botao, 37 anni, ha potuto finalmente riabbracciare la sua famiglia dopo un vero e proprio calvario. Incarcerato nel dicembre del 2003 perché accusato di stupro, omicidio e occultamento di cadavere, il giovane, che allora si era da poco laureato, si proclamò innocente ma non fu creduto e fu ripetutamente interrogato fino a quando confessò. Ma ora, dopo oltre 10 anni, il tribunale ha deciso di rilasciarlo, per mancanza di prove certe su quanto accaduto. Uscito di prigione all’inizio di febbraio il giovane ha raccontato delle confessioni estorte con la forza. Yang ha raccontato di essere stato picchiato a sangue, di come gli veniva impedito persino di dormire per giorni e giorni e di come fosse stato costretto a nutrirsi dei suoi escrementi. I poliziotti, ha raccontato ancora l’uomo, lo prendevano ripetutamente a calci, anche sui testicoli, provocandogli dolori lancinanti. “Persino bruciarli non sarebbe sufficiente a placare la mia rabbia” ha detto Yang parlando dei suoi aguzzini. La sua posizione nei confronti della giustizia, comunque, ancora non è del tutto chiara. Il suo rilascio infatti è avvenuto per mancanza di prove certe senza che lui sia stato definitivamente e formalmente scagionato. La polizia ha riaperto il caso alla ricerca di nuove prove. Intanto Yang, appena uscito di prigione, si è sottoposto ad esami medici che hanno rivelato che l’uomo soffre di prostatite e ha contratto l’epatite C. La sua famiglia teme che, anche a causa delle torture subite, il ragazzo sia diventato sterile. Yang ha ora chiesto alla commissione di pubblica sicurezza almeno un risarcimento danni, di circa 30.000 yuan (poco più di tremila euro) che gli consentirebbe di pagarsi le cure necessarie.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Diritti incivili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...