Expo fa rima con Ooooh e primo miracolo di Gesù la moltiplicazione pani. Alcune cazzate comunicative di #Expo2015

expo
La domanda nasce spontanea: ma il genio che ha coniato lo slogan “Expo fa rima con Ooooh”, è lo stesso che decide i nomi delle auto Fiat, tipo Palio e Siena, Viaggio, Ottimo, Duna?
E inoltre, se Expo fa rima con Oooh, Milano con che fa rima? Io una idea ce l’avrei.
Ma chi ha fatto questo titolo ha commesso un altro grave errore: il punto. Mai e poi mai si è visto un titolo, slogan o altro con un punto, a meno che non fosse funzionale allo stesso, per interrompere un pensiero e introdurne un altro. Mai si è visto un punto al termine di un titolo.
Ma fosse solo questo. La Rai, che Dio ce la preservi sana, forte e bella, ha realizzato una struttura di geni per supportare l’Expo. Stamattina, poco dopo la vittoria del Napoli sull’Inter che avevo visto in diretta (la partita è cominciata alle 3.45 del mattino qui), Rai International, il peggior canale della storia della televisione mondiale, ha mandato in onda alcuni spot che la struttura Rai per l’Expo ha realizzato. In uno, che vi ripropongo qui, dal titolo “L’uomo che reinventò il grano”, si inizia parlando del miracolo della moltiplicazione dei pani da parte di Gesù dicendo che è il suo primo miracolo. La frase esatta è:
“Un giorno, per sfamare la folla che lo ha seguito, Gesù moltiplica i pochi pani portati dai discepoli. E’ il suo primo miracolo”.
Quando l’ho sentito, sono sobbalzato, ma ho pensato che la stanchezza dovuta al poco sonno per vedere la partita mi aveva fatto capire male. Andato sul sito, ho trovato il video e ho risentito più volte: dice proprio che quello è il primo miracolo.
Io non sono un teologo né uno studioso di sacre scritture. Ma ho fatto il catechismo e il chierichetto e mi ricordavo che il primo miracolo pubblico di Gesù è stata la trasformazione dell’acqua in vino alle nozze di Cana. E così è, come racconta San Giovanni nel suo vangelo (2, 1-12), o questo testo di una udienza generale di Papa giovanni Paolo II nel 1987 (secondo capoverso del paragrafo 2), oppure basta leggere la più laica wikipedia.
Il miracolo dei pani e dei pesci, è l’unico raccontato nei quattro Vangeli (Matteo 14,13-21, Marco 6,34-44, Luca 9,11-17, Giovanni 6,1-15 ), ma non il primo. Senza contare poi che secondo Giovanni, i pani non erano stati portati dai discepoli ma presi da un ragazzo che era sul posto.
Expo e Rai per ora rimandati in giornalismo e catechismo.
Qualche giorno fa, il viceministro degli esteri Marta Dassù ha incontrato Aung San Suu Kyi. Ha twittato: “Incontro con San Suu Kyi a Yangon. Discusso di nutrizione e salute anche in vista di Expo’.E’ con noi una eccezionale testimonial.”. Si, Expo con l’apostrofo. Passi per l’accento, ma l’apostrofo. Qualcuno mi vuole dire che è una elisione dal francese? Ma mi faccia il piacere.
dassù

Annunci

1 Commento

Archiviato in A Esposizione (l'Expo)

Una risposta a “Expo fa rima con Ooooh e primo miracolo di Gesù la moltiplicazione pani. Alcune cazzate comunicative di #Expo2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...