A Shanghai eletta Lady Asti, rappresenterà in Cina lo spumante

Si chiama Rebekah Lee la prima Lady Asti, la reginetta incoronata a Shanghai e chiamata a rappresentare l’Asti DOCG Spumante in Cina. Con la sua incoronazione, si è conclusa la campagna del progetto Lady Asti, ovvero un contest canoro, sponsorizzato dal Consorzio dell’Asti (e portato a termine grazie al contributo di Insider International dei fratelli Angelo e Vincenzo Morano, azienda da anni operante su mercato cinese) nel quale 25.000 ragazze si sono candidate per diventare le portacolori di questo dolce e spumeggiante vino in Cina. Le 5.000 selezionate si sono sfidate nei KTV (sale karaoke) delle otto società partner coinvolte per otto settimane, fino ad arrivare alla semifinale del 12 Ottobre, con la quale sono state identificate le 12 finaliste che hanno avuto quasi due mesi di tempo per perfezionarsi. Alla finale più di 100 media cinesi accreditati, mentre la giuria era composta da Angelo Morano, rappresentante in Cina dell’Asti DOCG, Wu Dan Miss Bikini e Top model, Henry Mark famoso coreografo hip-hop e Harry Hui fondatore di ClearVue e presidente di Universal Music China. La Lee l’ha spuntata dopo un cammino travagliato, fatto di tre sfide e un ripescaggio. Studentessa di canto e danza all’Università Normale di Nanchino, la giovane proveniente da una modesta famiglia della provincia dell’Anhui, ha ringraziato il Consorzio dell’Asti DOCG e Insider International per “averle cambiato la vita”, permettendole di continuare i propri studi grazie all’assegno premio da 88.000 yuan (più di 10.000 euro) e alla possibilità di spendere un periodo di soggiorno nel Bel Paese alla scoperta dei segreti dell’Asti Spumante, della sua terra e delle sue genti. Gianni Marzagalli, presidente del Consorzio dell’Asti, ha annunciato che l’anno prossimo il consorzio toccherà più città cinesi. L’evento, è stato seguito in Tv così come seguitissimo è stato sui social media del paese del dragone.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in 'E renare (i soldi, l'economia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...