Cominciata a Shanghai la settimana di Napoli “Loro di Napoli”

È cominciata con la proiezione di ‘Matrimonio all’italiana’ , introdotta dal giallista Maurizio De Giovanni, la settimana di Napoli a Shanghai “Loro di Napoli”. Nata da una idea del Consolato generale d’Italia a Shanghai, realizzata con il contributo di Agenzia Ice, Istituto Italiano di Cultura di Shanghai, Camera di Commercio Italiana in Cina e Unione industriali di Napoli, è l’evento più importante e grande di una regione o di una città italiana in Cina nel 2013, sicuramente il piu’ grande di Napoli in Cina. Per una settimana, Napoli sarà protagonista nelle capitale economica cinese con cultura, arte, musica, gastronomia e imprenditoria. Il gialista autore dei libri del Commissario Ricciardi e dell’ispettore Lo Iacono, sarà anche il protagonista di un incontro, presso l’associazione degli scrittori di Shanghai, con Qiu Xiaolong, affermato giallista cinese tradotto in tutto il mondo, che ambienta le sue storie a Shanghai. La parte musicale, è affidata al jazzista napoletano Marco Cappelli, che negli ultimi anni si è affermato negli Usa, che oltre a presentare il suo ultimo lavoro all’House of Blues and Jazz, accompagnerà la lettura dei brani dei due scrittori con musiche composte per l’occasione. Un seminario sull’ambiente marino a cura della stazione geologica Dhorn; una mostra-concorso di giovani architetti napoletani; la conferenza “Matteo Ripa e la fondazione del Collegio dei Cinesi a Napoli” ad opera del professore Michele Fatica dell’Orientale di Napoli e la firma dell’accordo tra la stessa università e la China Eastern University, oltre alla proiezione di altri film napoletani, come ‘Fuoco su di me’ di Lamberto Lambertini, completano la parte culturale. Sul fronte commerciale, una ventina di aziende napoletane di diversi settori incontreranno, in meeting b2b organizzati dall’Ice, omologhi cinesi per discutere di opportunità imprenditoriali e commerciali. Un seminario illustrerà a selezionati importanti players cinesi le opportunità di investimento e turistiche in Campania, mentre un workshop dell’Ice illustrerà alle aziende campane le opportunità e la azioni necessarie per fare business in Cina, analizzando questioni legali, fiscali, doganali e bancarie. Appuntamento importante è il Festival della Pizza, dove le migliori quattro pizzerie di Shanghai, per il 90% di napoletani, sforneranno pizze utilizzando prodotti provenienti dalla regione. “Un programma impegnativo – spiega il console generale italiano a Shanghai Vincenzo De Luca – ma completo, che vuole attirare l’attenzione dei cinesi su Napoli come importante città di cultura, arte e tradizioni, ma anche come opportunità di investimenti e commerciali. Le aziende campane, anche se se ne parla poco, sono spesso ai vertici dei rispettivi settori ed è importante fornire una vetrina qualificata in questa parte di mondo verso tutti guardano ma dove non è facile e immediato l’inserimento. Con questa iniziativa – conclude De Luca – siamo sicuri di offrire a Napoli e alla Campania una importante opportunità di visibilità in considerazione anche del sempre crescente interesse di imprenditori ma anche di turisti cinesi verso l’Italia, dimostrato dall’aumento del numero di visti che concediamo, che ci porta ad essere, come Italia, prima destinazione europea”.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Accà e allà (notizie dall'area), vita da emigrante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...