Montezemolo festeggia a Hong Kong 30 anni di Ferrari nell’ex colonia britannica

Trent’anni di successi e non li dimostra, guardando verso il futuro. E’ questo lo spirito che ha dominato la celebrazione del trentennale della presenza della Ferrari ad Hong Kong, uno dei mercati più importanti per la casa di Maranello. Per sottolineare questo legame, è arrivato nell’ex colonia britannica anche il presidente Luca di Montezemolo, accolto da oltre 2.200 persone festanti nel più grande raduno di vetture del Cavallino Rampante mai effettuato nella Grande Cina (che comprende la Cina continentale, Hong Kong, Macao e Taiwan). “Sono lieto di poter essere qui – ha detto Montezemolo – per festeggiare il trentennale della Ferrari a Hong Kong insieme a tantissimi clienti che condividono con noi la passione e la ricerca dell’eccellenza, dell’esclusività e dell’innovazione. Il loro contributo alla crescita della nostra presenza nella Grande Cina è stato storicamente fondamentale e lo sarà anche nel futuro”. Un successo fatto dai numeri: nei trent’anni di partnership con Auto Italia, il distributore di Hong Kong e Macao, sono state vendute più di 1600 ‘rosse’ in queste due ex colonie. “Trent’anni – ha detto Montezemolo – è tanto tempo, ma è solo l’inizio. Il nostro successo ad Hong Kong, cos’ come in Cina, è dato dal fatto che noi rappresentiamo non solo il Made in Italy in termini di stile, ma soprattutto in tecnologia”. Il mercato cinese regge e aumenta, nonostante la decisione del presidente di Ferrari di non aumentare la produzione di vetture, che qui sono richiestissime. “I cinesi hanno capito bene – spiega all’ANSA Montezemolo – che il nostro intento è quello di preservare l’esclusività delle nostre auto. E hanno apprezzato la novità dell’auto tailor made, cucita addosso a loro come un abito su misura, con la personalizzazione di interni ed esterni”. E il successo del brand del cavallino rampante è anche dato dal fatto che al mondo il secondo negozio monomarca che vende prodotti con marchio Ferrari è a Macao. “Ogni minuto – spiega Montezemolo – vengono venduti nel mondo 95 oggetti con il cavallino rampante. Prodotti soprattutto destinati ai bambini, cresciamo i nostri clienti e tifosi del futuro”. Per sottolineare l’importanza del mercato cinese (che vanta la media dei clienti più giovani, 35 anni), in occasione del trentennale Montezemolo ha presentato la nuova 458 Speciale, illustrata alla stampa da Marc Gené, pilota collaudatore della Ferrari. Molto coreografico l’evento: più di seicento Ferrari di ogni epoca si sono ritrovate all’Asia World Expo sull’isola di Lantau dove sono state disposte per formare il caratteristico simbolo di Hong Kong, il fiore a cinque petali della Bauhinia Blakeana. Fra le vetture presenti all’evento figurano veri gioielli del passato come la 195 Inter, la 365 GTC e la Dino ma anche le migliori espressioni della sportività di oggi, come la 458 Challenge e le vetture laboratorio 599 XX e FXX Evoluzione.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Accà e allà (notizie dall'area)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...