Sei funzionai del partito condannati, torturarono a morte un collega

Un tribunale cinese ha condannato sei funzionari del partito comunista cinese per aver torturato fino alla morte un altro funzionario che stavano interrogando. La notizia circola su diversi media in internet, ma non c’è ancora conferma della stampa ufficiale cinese. I sei sono stati condannati dai 4 ai 16 anni da un tribunale della città di Quzhou, nella provincia orientale dello Zhejiang. Yu Qiyi, ingegnere capo di una società statale di Wenzhou, nella provincia orientale dello Zhejiang, era morto lo scorso 9 aprile per annegamento mentre era sottoposto a uno “shanggui”, una forma di detenzione e interrogatorio destinato ai funzionari del partito e dello Stato. Secondo l’accusa, i sei avrebbero torturato il funzionario per estorcergli una confessione fino a metterlo in una vasca da bagno o in un grande barile per minacciarlo di annegamento, cosa poi avvenuta. Yu è stato detenuto per 38 giorni in un centro segreto di detenzione, uno di quelli che usano i funzionari del partito per i loro colleghi implicati in casi di corruzione.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Diritti incivili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...