Pannelli digitali per offrire ai graffitari spazi e salvare i monumenti

Graffiti digitali per ridurre il numero di danni alle pareti della pagoda della gru gialla a Wuhan, una delle principali attrazioni turistiche della provincia dell’Hubei. Secondo quanto scrive il Global Times, le autorità hanno deciso di fornire ai visitatori dei pannelli digitali sui quali sfogare il proprio estro pittorico, salvaguardando le opere d’arte. I novelli pittori possono, dopo aver effettuato i loro disegni, salvarli e mandarli via mail. Secondo quanto hanno fatto sapere i responsabili dell’edificio storico, da quando il 19 settembre scorso sono stati messi in opera i nuovi pannelli digitali il numero dei graffiti sui pilastri della pagoda è drasticamente diminuito. L’iniziativa ha avuto un tale successo che si pensa di aggiungere a breve altri due pannelli digitali, ripetendo l’esperimento anche in numerosi altri siti archeologici o storici della Cina. ”E’ un modo intelligente per creare un canale grazie al quale i turisti possono esprimerli anzichè punirli” ha commentato Liu Deqian, vice direttore del centro di ricerca cinese presso l’accademia di scienze sociali.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Turisti per forza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...