Ai domiciliari la scrittrice tibetana Woeser

Tsering Woeser, scrittrice, poetessa ed attivista tibetana, è stata di nuova messa agli arresti domiciliari. E’ stata la stessa donna a scriverlo sul suo blog. Secondo il suo racconto, lei e suo marito sono stati prima portati dagli agenti in una stazione di polizia di Pechino, e poi rinchiusi a casa. Fuori casa sua, sono stati posti degli agenti di sicurezza che bloccheranno la coppia almeno fino al 25 giugno, come lei stesso ha scritto. La sua detenzione coincide con un viaggio di giornalisti stranieri in Tibet, organizzato dalle autorità cinesi. Lo scorso marzo, Pechino ha impedito a Tsering Woeser di andare a Washington, dove avrebbe dovuto ricevere un premio. Attraverso il suo sito Invisible Tibet (nel quale la donna ha postato anche le foto degli agenti messi a sicurezza della sua casa) e i suoi scritti, la donna da anni denuncia lo stato di oppressione dei tibetani nella loro patria e la repressione operata dal governo cinese.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in 'O Tibbet e 'o munaciello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...