Voleva ricordare Tiananmen, arrestato per sovversione

Un uomo che si era riproposto di rilanciare il movimento per la democrazia del 1989, che fu stroncato con l’intervento dell’esercito su piazza Tiananmen, e’ stato formalmente arrestato in Cina. Lo ha annunciato la moglie dell uomo, che si chiama Gu Yimin ed e’ accusato di ”incitamento a sovvertire i poteri dello Stato”. Gu, 37 anni, era stato fermato all’ inizio di giugno nella provincia dello Jiangsu (Cina meridionale), dopo aver presentato alla polizia la richiesta di autorizzazione per una manifestazione nell’ anniversario del massacro di piazza Tiananmen nel quale, nella notte tra il 3 e il 4 giugno 1989, furono uccise centinaia di persone. La donna ha precisato che l’ autorizzazione gli era stata negata. Quella di ”incitamento alla sovversione” e’ un’accusa spesso rivolta ai dissidenti. Per questo reato e’ stato condannato a 11 anni di prigione il premio Nobel per la pace Liu Xiaobo.

fonte: ANSA

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Diritti incivili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...