Sospetta combine nella disfatta della nazionale cinese contro la Thailandia

C’é il sospetto di corruzione e della truffa sulla pesante sconfitta subita dalla Nazionale di calcio cinese contro la Tailandia, avvenuta sabato scorso. Secondo quanto riferisce gran parte della stampa cinese, il risultato finale di 5-1 ha fatto sorgere più d’un dubbio. Viene tuttavia sottolineato anche il pessimo livello di tutto il calcio cinese, che conta tra i sostenitori più appassionati proprio il nuovo presidente cinese, Xi Jinping. La vera e propria debacle del team cinese ha indotto molti a credere che la partita fosse stata persa ‘a tavolino’ e che magari alcuni giocatori fossero stati corrotti. Un particolare strano, evidenziato dai media, è che i bookmakers di Macauslot – un portale di gioco d’azzardo online, con sede a Macao – hanno smesso di accettare le scommesse sulla partita appena un minuto prima che la Thailandia segnasse il primo gol dei cinque gol, adducendo motivi tecnici. “Sono tutti ladri, stanno svendendo il Paese”, ha commentato furioso un utente sul sito di microblogging Sina Weibo. Un quotidiano di Shanghai ha titolato: ‘Sabato, un giorno di vergogna’. Un giornale di Wuhan, appoggiando l’ipotesi della partita venduta, ha osservato come sia strano che “la maggior parte dei giocatori non hanno mostrato un forte desiderio di vincere”. Secondo altri la sconfitta potrebbe essere invece essere stata il risultato di una sorta di ammutinamento dei calciatori contro l’allenatore della squadra, José Antonio Camacho. Lo spagnolo, ex allenatore della Nazionale nel proprio Paese, è stato assunto nel 2011 con un contratto di 2,8 milioni di euro all’anno. La speranza era che il cinquantottenne Camacho potesse riuscire a far qualificare la Nazionale cinese per i Mondiali del 2014 in Brasile. Non solo Camacho non è riuscito nell’intento, ma addirittura la Nazionale cinese sta vivendo uno dei momenti peggiori della storia. La corruzione non è cosa nuova nel mondo del calcio in Cina. L’anno scorso due ex capi della Football association cinese, l’ ex capitano della Nazionale, uno dei più noti arbitri e quattro ex giocatori della Nazionale, vennero condannati a pene detentive varie per avere accettato soldi, nell’ambito di una vasta operazione contro la corruzione nel mondo dello sport.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Folza Napoli, Vita cinese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...