Pechino chiede a Usa condanna a “terroristi” uighuri

La Cina ha chiesto agli Stati Uniti di condannare l’ “attacco terroristico” che ieri ha causato la morte di 21 persone nella tormentata regione del Xinjiang, avvenuto dieci giorni dopo l’ attentato alla Maratona di Boston. Parlando oggi in una conferenza stampa a Pechino, la portavoce del ministero degli esteri Hua Chunying ha detto che Pechino “é contraria all’ inversione tra bianco e nero, alla confusione tra giusto e sbagliato…”. Hua si riferiva al Dipartimento di Stato americano, che ieri si è limitato a chiedere alla Cina di “…fornire a tutti i cittadini cinesi, compresi gli uighuri, la giusta protezione alla quale hanno diritti”. Gli uighuri sono l’ etnia originaria del Xinjiang, oggi in minoranza a causa della massiccia immigrazione di cinesi di etnia “han”. Dilxat Raxit, portavoce in esilio del Congresso Mondiale degli uighuri, ha affermato che non si è trattato di un “attacco terroristico” ma di una reazione all’ assassinio di un giovane uighuro da parte della polizia cinese. Le vittime delle violenze di ieri sono nove cinesi, sei uighuri e sei poliziotti la cui etnia non è stata precisata.

fonte: ANSA

Lascia un commento

Archiviato in Diritti incivili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...