Scoperta a Shanghai nuova specie animale: il maiale poco nuotatore. Oltre 1000 carcasse di maiali nell’acqua del fiume, fote acqua “potabile” di Shanghai

Oltre novecento carcasse di maiali che galleggiavano su un fiume in Cina. Una storia gia’ di per se’ misteriosa ed inquietante ma ancora di piu’ se il fiume in questione e’ quello che fornisce acqua potabile a Shanghai, una delle citta’ piu’ popolose al mondo. I maiali morti sono stati avvistati nel fiume Huangpu, che attraversa la megalopoli cinese, all’altezza del quartiere periferico di Songjiang gia’ qualche giorno fa ma l’allarme e’ scattato soltanto ieri quando le autorita’ hanno avviato le operazioni per recuperare le carcasse e soprattutto hanno incaricato gli organi competenti di monitorare la qualita’ dell’acque per assicurarsi che non ci sia nessun pericolo per gli oltre 20 milioni di abitanti. L’inquinamento dei fiumi in Cina non e’ notizia recente: circa un terzo dei liquami industriali e il 90% degli scarichi domestici finisce nei fiumi e nei laghi senza essere trattati. Un problema talmente grave che molte citta’ cinesi hanno appaltato il trattamento delle acque a societa’ straniere. A Shanghai, ad esempio, e’ la francese Veolia che si occupa da sola di tutto il processo. Al momento sembra che il Huangpu non sia stato contaminato dalle carcasse di maiale, almeno questo assicura l’ente locale che pero’ fa sapere di aver rafforzato i controlli sull’acqua che esce dai rubinetti delle case di Shanghai. Ma resta comunque il mistero su come e perche’ gli animali siano finiti nel fiume, se siano stati gettati in acqua oppure se siano morti per un’epidemia. Secondo alcuni media cinesi, i maiali provengono da una fattoria nella provincia di Zhejiang, circa 160 km dalla capitale economica cinese, una zona ad alta densita’ di allevamenti. La Commissione agricoltura della citta’ ha scritto sul suo sito che finora sono state recuperate oltre novecento carcasse e che sta indagando sulla loro provenienza, precisando pero’ di non aver ricevuto comunicazione di nessun’epidemia nella zona. La Cina, che e’ il primo consumatore al mondo di carne di maiale dopo gli Stati Uniti, ha fatto di questa industria un caposaldo della sua economia. Basti pensare che Pechino possiede una “riserva strategica di maiali surgelati”, alimentata in continuazione dal momento che la carne congelata non si conserva piu’ di quattro mesi, da mettere sul mercato nel caso fosse necessario abbassare l’inflazione.

fonte: ANSA

1 Commento

Archiviato in E' bell'o magnà, Polluzione (che dall'inglese significa l'inquinamento)

Una risposta a “Scoperta a Shanghai nuova specie animale: il maiale poco nuotatore. Oltre 1000 carcasse di maiali nell’acqua del fiume, fote acqua “potabile” di Shanghai

  1. Pingback: Venivano da provincia vicina maiali gettati in fiume | ParteCineseParteNopeo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...