Giornalisti aggrediti dinanzi alla casa del premio Nobel Liu Xiaobo

Due giornalisti e un attivista di Hong Kong sono stati picchiati ieri davanti all’abitazione di Liu Xia, la moglie del premio Nobel detenuto Liu Xiabo, detenuta illegalmente da due anni agli arresti domiciliari. Lo stesso attivista, Yang Kuang, ha raccontato di essere stato aggredito, insieme a due cameraman della tv del territorio, da “una dozzina di uomini in borghese”. In seguito, Yang è stato bloccato da altre persone, sempre in borghese, e da allora non se ne hanno notizie. Si ritiene che gli aggressori fossero dei poliziotti e che Yang sia attualmente detenuto a Pechino. La situazione di Liu Xia, che pur senza essere stata accusata di alcun reato e senza essere stata processata è detenuta da due anni, è motivo di imbarazzo per la Cina, che in questi giorni è sotto i riflettori della stampa a cause della sessione dell’Assemblea nazionale del popolo, in corso dal 5 marzo. Liu Xiaobo, 58 anni, è un intellettuale impegnato da anni nella difesa dei diritti umani. Nel 2009 è stato condannato a 11 anni di prigione per aver promosso il documento Charta08, che chiede l’instaurazione di un sistema politico democratico nel Paese. Nel 2010 gli è stato assegnato il premio Nobel per la pace.

fonte: ANSA

Lascia un commento

Archiviato in Diritti incivili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...