Nuova regola ai compagni: vietato sprecare cibo

Chiunque abbia visitato una città cinese ha avuto modo di constatare come i cinesi di qualsaisi etnia o ceto, indipendentemente dal lavoro o dall’attività che facciano, mangino in continuazione, in qualsiasi posto, a qualsiasi ora del giorno e della notte. I ristoranti, di qualsiasi tipo, sono sempre pieni. Spesso dipende anche dal fatto che molte case sono piccole e si mangia per pochi spiccioli in ristoranti improvvisati per strada. Questo, aumenta lo spreco di cibo e così le autorità cinesi hanno deciso di prendere provvedimenti. Spinti da una indicazione del ministro del commercio Chen Deming, molti ristoranti hanno cominciato ad offire un premio (sconti, coupon o altro) ai clienti che finiscono tutto il cibo ordinato o che lo portano via, il cosiddetto da bao (che al momento sono solo 10 milioni in Cina). Alcuni ristoranti hanno già cominciato, servendo porzioni grandi la metà rispetto al passato. Quella che ora è una attività di pochi ristoranti, dovrà, nelle indicazioni governative, diventare la normalità dovunque, con accompagnamento di cartelloni, striscioni e slogan. Sul campo anche iniziative di comunicazione meno celebrative: sui menù, infatti, dovrebbe essere indicata la quantità degli ingredienti, il peso del piatto e la stima di quante persone possa sfamare. Secondo stime della China Agricultural University, risportate dalla stampa di Pechino, ogni anno oltre 22 miliardi di euro in cibo, che potrebbe sfamare circa 200 milioni di persone, viene sprecato in Cina. Ad essere buttati, tra gli altri, circa 50 milioni di tonnellate di grano ogni anno. Dopo un sondaggio tra 2.700 avventori di ristoranti in diverse città cinesi, ricercatori della stessa università sono arrivati alla conclusione che almeno 8 milioni di tonnellate di proteine e 3 milioni di grasso edibile vengono buttati ogni anno. Ma La campagna “pulisci il tuo piatto” e l’invito a non sprecare cibo, unito all’invito alla sobrietà invocato dal segretario del partito comunista cinese Xi Jinping ai funzionari di partito, sta creando non pochi problemi ai ristoratori. Con la diminuzione dei banchetti, fonte primaria di spreco di cibo e della dimostrazione del potere dei funzionari, molti ristoranti registrano perdite considerevoli e alcuni sono obbligati a chiudere. Così ci saranno altre bocche da sfamare.

Lascia un commento

Archiviato in E' bell'o magnà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...