Pechino smentisce vendita di armi a ribelli birmani

La Cina ha respinto oggi le accuse di aver fornito armi ai ribelli kachin birmani, che stanno combattendo contro l’ esercito di Yangoon non lontano dalla frontiera tra Cina e Birmania. Pechino, ha sostenuto il portavoce del ministero degli esteri Hong Lei, ha svolto ”un ruolo costruttivo” per riportare la pace in Birmania (conosciuta anche come Myanmar). Hong ha ricordato che la Cina ”ha sempre insistito sulla necessita’ di una soluzione pacifica del conflitto nel Myanmar attraverso il dialogo e i negoziati”. Il governo birmano ha annunciato una tregua la settimana scorsa ma testimoni hanno riferito che i combattimenti tra esercito e milizie kachin sono ancora in corso. Gli scontri avvengono lungo la frontiera tra i due Paesi, che e’ lunga oltre duemila chilometri.

fonte: ANSA

Lascia un commento

Archiviato in Accà e allà (notizie dall'area)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...