Frana su scuola elementare, almeno 5 bambini morti

Rabbia e disperazione nel piccolo villaggio di Zhenhe, nel distretto di Yiliang, nella provincia meridionale cinese dello Yunnan ai confini con quella del Guizhou. Sono nove i piccoli corpi di bambini della scuola elementare Tiantou recuperati dalle macerie della loro scuola, una struttura di un piano, sepolta da una frana caduta dalla montagna a causa delle forti piogge dei giorni scorsi. All’appello mancano ancora altre dieci persone: nove bambini e un adulto, residente in una casa limitrofa alla scuola che, insieme ad altre due abitazioni, è stata sepolta. La disperazione è negli occhi dei genitori che stamattina alle 8, un’ora prima del normale inizio delle lezioni, avevano lasciato i loro figli nella scuola elementare. Sono ora tutti lì davanti, ad attendere notizie dai soccorritori. Rabbia che sta montando anche su internet perché oggi la scuola doveva restare chiusa. In tutto il Paese, infatti, questa settimana uffici pubblici e scuole sono chiusi per le festività della nascita della Repubblica popolare e per le feste di mezzo autunno. Ma nella scuola di Zhenhe, un villaggio di 800 anime sotto nelle colline dello Yunnan tra le risaie e una fitta vegetazione, le autorità avevano deciso di recuperare giorni persi dagli studenti a causa di un’altra calamità naturale. Lo scorso 7 settembre, infatti, la zona fu la più colpita da uno sciame sismico che registrò almeno 4 scosse oltre il quarto grado della scala Richter, con la più grande registrata con magnitudo 5,6. Scosse che lasciarono 81 vittime, 800 feriti e oltre 200.000 sfollati. Mentre in tutta la Cina scolari e studenti sono in vacanza, i piccoli di Zhehe erano andati a recuperare i giorni persi a causa del terremoto. E mentre attendevano gli insegnanti, oltre 160.000 metri cubi di fango e altro materiale hanno seppellito la scuola e tre case dove ora oltre 2.000 persone scavano anche con le mani per cercare i dispersi. Dalle macerie è stato estratto, ferito in maniera grave, un uomo. La frana ha anche formato una diga che ha bloccato il corso di un fiume vicino, che ha formato un lago che minaccia case limitrofe. La rabbia monta, oltre che sul posto, in rete, dove in tanti, nei social network cinesi, accusano le istituzioni non solo per aver obbligato i piccoli ad andare a scuola, ma anche per la scarsa qualità delle costruzioni. Dopo il disastroso terremoto del 2008 che ha colpito la provincia meridionale del Sichuan, con oltre 80.000 vittime, è aumentata la preoccupazione per le costruzioni. Tra gli altri, l’artista dissidente Ai Weiwei ha sempre combattuto e protestato per l’uso di materiali scadenti. In molti denunciano che i funzionari prendono tangenti obbligando così i costruttori ad usare pessimi materiale per rientrare nei costi. A farne le spese, oggi come nel 2008, bambini ‘colpevoli’ di frequentare la scuola.

1 Commento

Archiviato in Diritti incivili

Una risposta a “Frana su scuola elementare, almeno 5 bambini morti

  1. Pingback: Tutti morti i 18 bambini sepolti da frana nella loro scuola elementare | ParteCineseParteNopeo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...