Secondo Hrw, Pechino respinge i rifugiati in Myanmar

La Cina ha respinto in Myanmar alcuni rifugiati di etnia Kachin, senza offrire loro l’assistenza necessaria. Lo ha denunciato in un rapporto l’organizzazione non governativa Human Right Watch. I Kachin sono una minoranza etnica scappati dalla guerra civile ripresa l’anno scorso dopo una tregua di 17 anni. Oltre 10.000 appartenenti a questa minoranza hanno cercato rifugio nella provincia meridionale cinese dello Yunnan, ai confini con il Myanmar. Secondo Hrw, la maggior parte di questi rifugiati non hanno accesso a cure, ripari, o altre esigenze basilari, mentre altri sono stati arrestati. In passato il governo cinese ha accolto i rifugiati, seppur non accogliendoli secondo le obbligazioni internazionali, come ha denunciato l’Ong, ma ora la situazione per queste persone sta peggiorando. Secondo la denuncia, a oltre 300 persone e’ stato ordinato dalle autorita’ cinesi di tornare indietro mentre altri sono stati gia’ respinti. Al momento non c’e’ nessun commento da parte delle autorita’ cinesi.

Lascia un commento

Archiviato in Diritti incivili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...