Yahoo! sigla accordo con Alibaba, cede 20% per 7,1 miliardi

Yahoo raggiunge un accordo con Alibaba e si spiana la strada per un’uscita dal provider di e-commerce cinese. Un’uscita a tappe, con una cessione iniziale della metà della quota del 40% che controlla, che le garantisce le risorse necessarie per rilanciare il proprio portale web per riuscire a farlo competere con Google e Facebook. E allontanare le pressioni degli investitori che chiedono alla società di creare maggiore valore per gli azionisti. I ricavi della transazione saranno infatti usati per un’operazione di buy back che avrà un impatto positivo sui titoli. In base all’accordo raggiunto, Alibaba effettuerà un buy back sul 20% delle sue azioni in mano a Yahoo per un minimo di 7,1 miliardi di dollari. Il motore di ricerca riceverà 6,3 miliardi di dollari in contanti e fino a 800 milioni di dollari in nuove azioni privilegiate emesse da Alibaba, oltre a 550 milioni di dollari in seguito alla chiusura anticipata dell’accordo sulle licenze di proprietà intellettuale e tecnologica. Yahoo cederà un ulteriore 10% quando la società cinese si quoterà in Borsa, mentre il restante 10% sarà venduto a prezzi di mercato dopo il periodo di lock-up che segue l’Ipo. “L’accordo offre chiarezza ai nostri investitori su una componente sostanziale del valore di Yahoo e riafferma i legami con Alibaba” afferma l’amministratore delegato ad interim di Yahoo, Ross Levinsohn, che è riuscito a strappare un accordo su trattative che andavano avanti da mesi. Yahoo ha acquistato la propria quota in Alibaba nel 2005 per 1 miliardo di dollari, aiutandola a divenire uno dei protagonisti del web in Cina. Una crescita che ha reso la partecipazione di Yahoo in Alibaba uno degli asset di maggiore valore, superiore anche alle attività di core-business negli Stati Uniti, del motore di ricerca. “La transazione apre un nuovo capitolo nelle nostre relazioni con Yahoo e crea una struttura di controllo – afferma l’amministratore delegato di Alibaba – che ci consente di saltare la nostra attività al prossimo livello, la borsa, in futuro”. Per finanziare l’operazione potrebbe ricorrere anche all’emissione di debito. Se la raccolta di nuovi fondi per il buy back dovesse valutare Alibaba una cifra superiore ai 35 miliardi di dollari stimati per l’operazione, Yahoo riceverà più dei 7,1 miliardi di dollari attesi.

fonte: ANSA

Lascia un commento

Archiviato in 'E renare (i soldi, l'economia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...