Ai minimi dai 10 anni le quote cinesi in asset Usa

Fuga cinese dal dollaro e dagli asset americani: la quota delle riserve cinesi parcheggiate in asset americani e’ scesa ai minimi dell’ultimo decennio al 54% alla fine di giugno, dal 65% del 2010 e il 74% del 2006. Lo riporta il Wall Street Journal citando calcoli della Dow Jones. Gli acquisti di titoli americani da parte di Pechino rappresentano alla fine di giugno 2011 solo il 15% della crescita delle riserve cinesi, ”una diminuzione sostanziale dal 45% del 2010 e da una media del 63% in un periodo di cinque anni”. I dati sembrano indicare che la Cina abbia diversificato le proprie riserve e i propri acquisti orientandosi piu’ verso l’Europa, in linea con quanto dichiarato nei mesi scorsi dal premier Wen Jiabao, secondo il quale ”l’Europa e’ la maggiore destinazione della Cina per diversificare le proprie riserve in valuta estera”.

fonte: ANSA

Lascia un commento

Archiviato in 'E renare (i soldi, l'economia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...