Problemi per ferrovie, pochi soldi e sicurezza

La Cina ha deciso di riavviare i nuovi progetti di rete ferroviaria ad alta velocita’ solo dopo che il chiarimento, da parte del governo, di una serie di dubbi. In ballo, secondo quanto scrivono il South China Morning Post e il 21st Century Business Herald, l’80% dei nuovi progetti che sono stati ritardati almeno di un anno. Tra i motivi, non ci sarebbero solo chiarimenti e verifiche strutturali e di sicurezza, ma anche economici. Dopo l’incidente dello scorso 23 luglio nel quale morirono, a causa dello scontro di due treni sulla linea dell’alta velocita’, 40 persone fra cui l’italiana Assunta Liguori, l’esecutivo di Pechino ha deciso di raffreddare i nuovi progetti per verificare la sicurezza dei progetti e della rete attualmente presente. Secondo molti, infatti, la rete dell’alta velocita’ non e’ cosi’ sicura, costruita con pochi soldi e tempo e contraddistinta da una serie di scandali e tangenti che hanno portato alle dimissioni del ministro delle ferrovie. Polemiche anche per il recente incidente nella metro di Shanghai, dove lo scontro tra due treni ha fatto 285 feriti e per il quale in un primo momento era stato imputato lo stesso sistema di segnalazione che ha portato all’incidente ferroviario di luglio, per poi dare invece la colpa ad un errore umano. Ma il ministero delle ferrovie e’ anche in grossi guai economici, con forti debiti. In un comunicato di agosto, il ministero ha informato che a giugno, quindi prima anche delle passivita’ derivate dall’incidente di luglio e conseguente interruzione di progetti e riduzione di viaggiatori, le passivita’ ammontavano a 2,1 trilioni di yuan, circa 260 miliardi di euro, in aumento di quasi della meta’ dalla fine del 2009. Circa tutte le banche coinvolte hanno interrotto i finanziamenti ai progetti ferroviari, scrive il 21st Century Business Herald, senza sapere quali sono i prossimi passi per la rete ad alta velocita’. E secondo un’altra fonte che ha partecipato ad una serie di incontri ristretti sul tema, le societa’ cinesi avrebbero anche fermato le loro collaborazioni le straniere per costruire all’estero progetti ferroviari.

1 Commento

Archiviato in 'E renare (i soldi, l'economia), Vita cinese

Una risposta a “Problemi per ferrovie, pochi soldi e sicurezza

  1. Pingback: Via libera a treni alta velocità dopo test sicurezza | ParteCineseParteNopeo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...