Cina finanzia nuovo gasdotto in Tanzania

Arriveranno in prestito dalla Cina i soldi necessari per la costruzione di un gasdotto in Tanzania, da Mtwara, citta’ al sud del paese, alla capitale commerciale Dar es Salaam. Ad annunciarlo questa mattina e’ stato il ministro per l’Energia e i Minerali tanzaniano William Ngeleja che la prossima settimana volera’, insieme al suo collega ministro delle Finanze Mustafa Mkulo, a Pechino per formalizzare l’accordo che prevede da parte del governo cinese un investimento di circa un miliardo di dollari. I primi 300 milioni saranno utilizzati per realizzare impianti di trasformazione a Mnazi Bay. Il gasdotto, che sara’ interamente di proprieta’ del governo tanzaniano, dovrebbe far fronte alla cronica carenza energetica e alle continue interruzioni di corrente che minano la crescita economica del paese. Il Governo della Tanzania, infatti, intende spostare l’attenzione sugli investimenti in impianti termici alimentati a gas naturale e carbone che rappresentano il 55 per cento delle fonti di energia del paese.

Lascia un commento

Archiviato in 'E renare (i soldi, l'economia), Accà e allà (notizie dall'area)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...