Trenta handicappati salvati da schiavitù

Le autorità cinesi hanno annunciato oggi di aver salvato 30 handicappati mentali che erano costretti a lavorare come schiavi in un mattonificio nella Cina centrale. La vicenda è avvenuta nell’Henan, la provincia che già nel 2007 era stata al centro di uno scandalo analogo. Le 30 persone erano state prelevate con la forza dai loro paesi di origine costrette a lavorare con turni massacranti e sotto la minaccia di bastonature. La scoperta, ha dichiarato alla stampa un poliziotto di nome Zhang, è stata fatta domenica scorsa e otto proprietari di mattonifici della zona sono stati fermati e vengono interrogati. Nel 2007, una serie di casi analoghi erano stati scoperti nell’ Henan e nella vicina provincia dello Shanxi. In quell’ occasione, centinaia di handicappati erano stati salvati dalla polizia dopo che la pratica della schiavitù nei mattonifici e nelle miniere della zona era stata denunciata dalla stampa locale.

Lascia un commento

Archiviato in Diritti incivili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...