Ecoomia verso nuova zona pericolo secondo il presidente della World Bank

L’economia mondiale sta entrando in ”una nuova zona di pericolo”, secondo il presidente della Banca Mondiale Robert Zoellick, con la perdita di fiducia degli investitori nella solidita’ del mercato. Parlando in un convegno a Pechino, Zoellick ha sottolineato che ”in Europa la crisi finanziaria e’ diventata una crisi del debito sovrano, con serie implicazioni per l’ unione monetaria, le banche e la competitivita’ di alcuni Paesi”. ”Il mio Paese, gli Stati Uniti, devono occuparsi dei problemi del debito, della spesa, della riforma fiscale per stimolare la crescita del settore privato e una politica commerciale bloccata”, ha aggiunto. Sul Paese del quale e’ ospite, la Cina del miracolo economico, Zoellick ha affermato che e’ in una ”buona posizione” per diventare una nazione ad alto redditto nei prossimi 15-20 anni, ma ha ammonito che non puo’ continuare a contare su una produzione a basso costo per le esportazioni. ”I Paesi a medio reddito – ha detto il direttore – non possono dipendere da un modello di crescita che ha funzionato quando erano poveri, altrimenti rischiano di perdere la competizione con i Paesi dove i salari rimangono bassi…”. Zoellick ha sottolineato che i dirigenti cinesi ”sono coscienti” del problema ma e’ ora che ”comincino a tradurre i progetti in azioni”.

fonte: ANSA

Lascia un commento

Archiviato in 'E renare (i soldi, l'economia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...