Per il finto terremoto di Roma, si vuota la Chinatown del Tevere

Chiuso per ferie, per inventario o per motivi di salute. Sono tante le ‘scuse’ utilizzate nei cartelli affissi sulle serrande abbassate di diversi negozi dell’Esquilino. Ma in realtà è la paura della previsione del terremoto che dovrebbe colpire domani la capitale a far ‘scappar via’ i commercianti cinesi. “Sono terrorizzati e non parlano di altro da giorni – ha commentato un barista della zona – Sono in tanti che domani non andranno a lavoro. Già oggi alcuni sono chiusi e i loro titolari sono andati via da Roma. Il bello è che hanno scritto le scuse più assurde quando invece a me hanno confessato di aver paura”. Serrande chiuse a piazza Vittorio e nelle vie limitrofe in particolare via Principe Amedeo e via Rattazzi che colleziona l’en plein: sono solo tre i titolari ‘coraggiosi’ che non hanno chiuso i battenti oggi e sono decisi a non farlo neanche domani. “Ho sentito del terremoto – ha detto la cassiera cinese di uno di questi negozi – ma non ci credo. Qui affianco non ci sono già da alcuni giorni. Molti di loro hanno approfittato per passare una settimana in Cina”. Un’occasione per ritornare nella loro terra, per i più fortunati, mentre altri si sono diretti verso altre città italiane: “Dove sono andati? Dai loro parenti a Milano, Firenze e Prato – ha spiegato un commesso di un negozio di bigiotteria in piazza Vittorio – E’ incredibile che possono credere ad una storia simile”. Tra i tanti commercianti cinesi, forse, il più intelligente é stato un titolare di un negozio di abbigliamento in via Principe Amedeo che ha preso delle precauzioni senza dimenticarsi dei ‘profitti’: “E’ partito da tre giorni. E’ andato a Catania perché aveva paura – ha detto uno dei suoi dipendenti – Ci ha lasciato qui ed ha detto che dovevamo tenere il negozio aperto anche domani”.

fonte: ANSA

Lascia un commento

Archiviato in Vita cinese, vita da emigrante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...